Diritto Russo Home > Appunti > Revisione ed emendamento della Costituzione FR e leggi costituzionali federali

REVISIONE ED EMENDAMENTO DELLA COSTITUZIONE DELLA FEDERAZIONE RUSSA E LEGGI COSTITUZIONALI FEDERALI


Revisione ed emendamento

La revisione e l'emendamento della Costituzione della Federazione Russa sono regolati dal capo 9 della Costituzione FR (artt.134-137).

La revisione (peresmotr) e' la riscrittura dell'intera CFR; l'emendamento (popravka) e' la modifica di una o piu' disposizioni costituzionali; per modifica si intende, secondo l'art.2, parte 2, della legge federale n.33-1998, la cancellazione, l'integrazione o la riscrittura del testo.

Le disposizioni contenute nei capi 1-2-9 della CFR non possono essere modificate con emendamenti, ma solo tramite revisione costituzionale. Il costituente russo ha ritenuto opportuno attribuire una particolare "durezza" a queste norme, riguardanti i principi costituzionali (capo 1), i diritti e le liberta' della persona e del cittadino (capo 2) e la revisione e l'emendamento costituzionale (capo 9).

Le disposizioni dei restanti capi (3-4-5-6-7-8) devono essere modificate con leggi di emendamento.

I soggetti che possono proporre la revisione o l'emendamento della CFR sono, ai sensi dell'art.134 CFR, il Presidente della FR, il Consiglio della Federazione, la Duma di Stato, il Governo della FR, gli organi legislativi dei soggetti della FR o un gruppo formato da almeno un quinto dei membri del Consiglio della Federazione o dei membri della Duma di Stato.

Per quanto riguarda la revisione, l'art.135 CFR stabilisce che la proposta sia esaminata da entrambe le camere dell'Assemblea Federale. Per l'approvazione e' richiesta una maggioranza di almeno tre quinti dei membri di ognuna delle due camere. Se la proposta viene cosi' approvata, deve essere convocata un'Assemblea Costituzionale, secondo le modalita' previste da un'apposita legge costituzionale federale (che pero' non e' ancora stata emanata).

L'Assemblea Costituzionale puo' decidere di lasciare invariata la CFR oppure puo' elaborare un progetto di nuova Costituzione. Il progetto deve poi essere approvato dall'Assemblea Costituzionale con una maggioranza dei due terzi dei membri oppure deve essere approvato con referendum popolare. In quest'ultimo caso, e' necessario che partecipi alla votazione piu' della meta' degli elettori e l'approvazione deve essere data da piu' della meta' dei votanti.

Fino ad ora non e' stata fatta nessuna revisione costituzionale, ne' mi pare che la cosa possa avvenire, in un futuro prossimo.

Gli emendamenti ai capi 3-8 CFR devono essere fatti, secondo l'art.136 CFR, con la stessa procedura stabilita per le leggi costituzionali federali (che vedremo piu' avanti); e' richiesta anche l'approvazione degli organi legislativi di almeno due terzi dei soggetti della FR.

La Corte Costituzionale della Federazione Russa, con delibera (postanovlenie) n.12 del 31-10-1995, ha stabilito che l'atto normativo contenente uno o piu' emendamenti costituzionali deve assumere l'intitolazione di "legge di emendamento della Costituzione della FR".

La legge federale n.33 del 4-3-1998 (regole per l'approvazione e l'entrata in vigore degli emendamenti della CFR) contiene una regolamentazione dettagliata della materia. Prossimamente inseriro' la traduzione nel sito.

L'intervento delle camere dell'Assemblea Federale nel procedimento di revisione o emendamento e' regolato dal capo 16 del regolamento della Duma di Stato e dal capo 16 del regolamento del Consiglio della Federazione.

Attualmente, le leggi di emendamento costituzionale approvate sono quattro: la n.6 del 30-12-2008 (modifica della durata del mandato del Presidente della Federazione Russa e della Duma di Stato), la n.7 del 30-12-2008 (poteri di controllo della Duma di Stato nei confronti del Governo), la n.2 del 5-2-2014 (Corte Suprema e Procura della FR) e la n.11 del 21-7-2014 (Consiglio della Federazione).

Un caso a parte e' quello relativo agli emendamenti all'art.65 CFR, contenente l'elenco dei soggetti della FR (2 citta' di importanza federale, 21 repubbliche, 46 regioni, 1 regione autonoma, 9 territori e 4 circondari autonomi). La prima parte dell'articolo elenca tali soggetti; la seconda parte stabilisce che l'ammissione o la creazione di un nuovo soggetto deve essere fatta con legge costituzionale federale. La materia e' regolata in dettaglio dalla legge costituzionale federale n.6 del 17-12-2001.

Il semplice cambiamento della denominazione di un soggetto della FR deve essere effettuato con decreto (ukaz) del Presidente della FR, su proposta del soggetto interessato; cosi' ha stabilito la Corte Costituzionale della FR con delibera n.15 del 28-11-1995, riguardante l'interpretazione dell'art.137, parte 2, della CFR.


Leggi costituzionali federali

Le leggi costituzionali federali, secondo l'art.108, parte 1, CFR, possono essere emanate solo nelle materie espressamente previste dalla Costituzione:

stato di emergenza (artt.56 e 88);
ammissione e creazione di nuovi soggetti nella FR (art.65);
modifica dello status di un soggetto della FR (art.66);
bandiera, stemma e inno nazionale (art.70);
referendum (art.84);
stato di guerra (art.87);
Incaricato per i diritti umani (art.103);
Governo (art.114);
ordinamento giudiziario (art.118);
Corte Costituzionale, Corte Suprema, Corte Commerciale Suprema e altri organi giudiziari (art.128);
convocazione dell'Assemblea Costituzionale (art.135).

Queste leggi si pongono, nella gerarchia delle fonti, al di sotto della Costituzione (e delle leggi di emendamento costituzionale) e al di sopra delle leggi federali ordinarie.

Ai sensi dell'art.104, p.1, CFR, possono esercitare il diritto di iniziativa legislativa:

il Presidente della FR;
il Consiglio della Federazione;
i membri del Consiglio della Federazione;
i deputati della Duma di Stato;
il Governo della FR;
gli organi legislativi dei soggetti della FR;

e, nelle materie di loro competenza, possono esercitare questo diritto anche:

la Corte Costituzionale;
la Corte Suprema;
la Corte Commerciale Suprema.

Il progetto di legge viene presentato alla Duma di Stato; per l'approvazione di una legge costituzionale federale e' richiesta (dall'art.108, p.2, CFR) la maggioranza di almeno tre quarti dei membri del Consiglio della Federazione e di almeno due terzi dei deputati della Duma di Stato.

Il Presidente della FR deve firmare e promulgare entro quattordici giorni la legge costituzionale federale cosi' approvata; non ha il potere di rigetto, previsto (dall'art.107, p.3, CFR) solo per le leggi federali ordinarie.


Elenco leggi di emendamento della CFR e leggi costituzionali federali


Home - Mappa

www.dirittorusso.it a cura di Corrado Damiano