Diritto Russo Home > Costituzione della Federazione Russa > Capo IV

CAPO IV. IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE RUSSA

Articoli 80-93


Articolo 80

1. Il Presidente della Federazione Russa e' il Capo dello Stato.

2. Il Presidente della Federazione Russa e' il garante della Costituzione della Federazione Russa, dei diritti e delle liberta' della persona e del cittadino.
Con le modalita' stabilite dalla Costituzione della Federazione Russa, egli adotta le misure per la tutela della sovranita' della Federazione Russa, della sua indipendenza e dell'integrita' dello Stato, assicura il funzionamento concorde e la cooperazione fra gli organi del potere statale.

3. Il Presidente della Federazione Russa, in conformita' alla Costituzione della Federazione Russa e alle leggi federali, definisce gli indirizzi fondamentali della politica interna ed estera dello Stato.

4. Il Presidente della Federazione Russa, come Capo dello Stato, rappresenta la Federazione Russa all'interno della Nazione e nelle relazioni internazionali.


Articolo 81

1. Il Presidente della Federazione Russa viene eletto per sei anni dai cittadini della Federazione Russa, con suffragio universale diretto e con voto uguale e segreto.

2. Puo' essere eletto Presidente della Federazione Russa il cittadino della Federazione Russa che abbia almeno 35 anni e residente in modo continuativo nella Federazione Russa da almeno 10 anni.

3. La stessa persona non puo' occupare la carica di Presidente della Federazione Russa per piu' di due mandati consecutivi.

4. La procedura per l'elezione del Presidente della Federazione Russa e' stabilita dalla legge federale.


Articolo 82

1. Al momento di assumere la carica, il Presidente della Federazione Russa rivolge al popolo il seguente giuramento:

"Giuro, nell'esercizio delle funzioni di Presidente della Federazione Russa, di rispettare e difendere i diritti e le liberta' della persona e del cittadino, di osservare e difendere la Costituzione della Federazione Russa, di difendere la sovranita', l'indipendenza, la sicurezza e l'integrita' dello Stato, di servire fedelmente il popolo."

2. Il giuramento viene pronunciato solennemente in presenza dei membri del Consiglio della Federazione, dei deputati della Duma di Stato e dei giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa.


Articolo 83

Il Presidente della Federazione Russa:

a) nomina, in accordo con la Duma di Stato, il Presidente del Governo della Federazione Russa;

b) ha il diritto di presiedere alle sedute del Governo della Federazione Russa;

c) decide sulle dimissioni del Governo della Federazione Russa;

d) presenta alla Duma di Stato la candidatura alla nomina di Presidente della Banca Centrale della Federazione Russa; pone alla Duma di Stato la questione della rimozione dalla carica del Presidente della Banca Centrale della Federazione Russa;

e) su proposta del Presidente del Governo della Federazione Russa, nomina e rimuove dalla carica i vicepresidenti del Governo della Federazione Russa ed i ministri federali;

f) presenta al Consiglio della Federazione le candidature per la nomina dei giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa, della Corte Suprema della Federazione Russa, della Corte Suprema di Arbitrato della Federazione Russa, e anche la candidatura del Procuratore Generale della Federazione Russa; presenta al Consiglio della Federazione la proposta sulla rimozione dalla carica del Procuratore Generale della Federazione Russa; nomina i giudici delle altre corti federali;

g) forma e dirige il Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa, il cui status e' regolato dalla legge federale;

h) approva la dottrina militare della Federazione Russa;

i) forma l'Amministrazione del Presidente della Federazione Russa;

j) nomina e revoca i rappresentanti plenipotenziari del Presidente della Federazione Russa;

k) nomina e revoca il comando supremo delle Forze Armate della Federazione Russa;

l) nomina e richiama, dopo consultazioni con i competenti comitati o commissioni delle camere dell'Assemblea Federale, i rappresentanti diplomatici della Federazione Russa presso gli Stati stranieri e le organizzazioni internazionali.


Articolo 84

Il Presidente della Federazione Russa:

a) indice le elezioni della Duma di Stato, in conformita' alla Costituzione della Federazione Russa e alla legge federale;

b) scioglie la Duma di Stato nei casi e con le modalita' previste dalla Costituzione della Federazione Russa;

c) indice il referendum con le modalita' previste con legge costituzionale federale;

d) presenta disegni di legge alla Duma di Stato;

e) firma e promulga le leggi federali;

f) si rivolge all'Assemblea Federale con messaggi annuali sulla situazione del Paese e sugli indirizzi fondamentali della politica interna ed estera dello Stato.


Articolo 85

1. Il Presidente della Federazione Russa puo' fare uso di procedure di conciliazione per risolvere divergenze fra organi del potere statale della Federazione Russa e organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa, e anche tra gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa.
In caso di mancato conseguimento di una soluzione concordata, puo' attribuire la risoluzione della controversia all'esame del tribunale competente.

2. Il Presidente della Federazione Russa ha il diritto di sospendere l'efficacia degli atti degli organi del potere esecutivo dei soggetti della Federazione Russa, in caso di contrasto di tali atti con la Costituzione della Federazione Russa e con le leggi federali, con gli impegni internazionali della Federazione Russa e in caso di violazione dei diritti e delle liberta' della persona e del cittadino, fino alla decisione della questione da parte del tribunale competente.


Articolo 86

Il Presidente della Federazione Russa:

a) esercita la direzione della politica estera della Federazione Russa;

b) conduce le trattative e firma i trattati internazionali della Federazione Russa;

c) firma gli atti di ratifica;

d) riceve le credenziali e le lettere di richiamo dei rappresentanti diplomatici accreditati presso di lui.


Articolo 87

1. Il Presidente della Federazione Russa e' il Comandante Supremo delle Forze Armate della Federazione Russa.

2. In caso di aggressione contro la Federazione Russa o di minaccia diretta di aggressione, il Presidente della Federazione Russa dichiara lo stato di guerra su tutto il territorio della Federazione Russa o in singole parti di territorio, dandone immediata comunicazione al Consiglio della Federazione e alla Duma di Stato.

3. Il regime dello stato di guerra e' regolato con legge costituzionale federale.


Articolo 88

Il Presidente della Federazione Russa, nelle circostanze e con le modalita' previste dalla legge costituzionale federale, dichiara lo stato di emergenza su tutto il territorio della Federazione Russa o in singole parti di territorio, dandone immediata comunicazione al Consiglio della Federazione e alla Duma di Stato.


Articolo 89

Il Presidente della Federazione Russa:

a) decide sulle questioni relative alla cittadinanza della Federazione Russa e alla concessione di asilo politico;

b) conferisce le onorificenze statali della Federazione Russa, assegna i titoli onorifici della Federazione Russa e i massimi gradi militari e speciali;

c) concede la grazia.


Articolo 90

1. Il Presidente della Federazione Russa emana decreti e disposizioni.

2. I decreti e le disposizioni del Presidente della Federazione Russa sono vincolanti in tutto il territorio della Federazione Russa.

3. I decreti e le disposizioni del Presidente della Federazione Russa non devono essere in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa e con le leggi federali.


Articolo 91

Il Presidente della Federazione Russa e' dotato di immunita'.


Articolo 92

1. Il Presidente della Federazione Russa inizia a esercitare le sue funzioni dal momento del giuramento e cessa di esercitare le sue funzioni, con la scadenza del termine della sua permanenza in carica, dal momento del giuramento del nuovo Presidente della Federazione Russa eletto.

2. Il Presidente della Federazione Russa cessa di esercitare le sue funzioni prima della scadenza, in caso di dimissioni, di permanente incapacita' di adempiere ai suoi compiti per motivi di salute, o per destituzione dalla carica.
In questi casi, le elezioni del nuovo Presidente della Federazione Russa devono svolgersi entro tre mesi dal momento della cessazione anticipata dell'esercizio delle funzioni presidenziali.

3. In tutti i casi in cui il Presidente della Federazione Russa non sia in condizione di adempiere ai suoi compiti, questi vengono temporaneamente esercitati dal Presidente del Governo della Federazione Russa.
Colui che esercita le funzioni del Presidente della Federazione Russa non puo' sciogliere la Duma di Stato, indire il referendum e neanche proporre emendamenti e revisioni delle disposizioni della Costituzione della Federazione Russa.


Articolo 93.

1. Il Consiglio della Federazione puo' destituire dalla carica il Presidente della Federazione Russa, solo con l'accusa di tradimento dello Stato o del compimento di altro grave reato, formulata dalla Duma di Stato; l'accusa deve essere confermata da un parere della Corte Suprema della Federazione Russa sulla presenza, negli atti del Presidente della Federazione Russa, dei caratteri del reato, e da un parere della Corte Costituzionale della Federazione Russa sul rispetto delle regole per la formulazione dell'accusa.

2. La decisione della Duma di Stato sulla formulazione dell'accusa e la decisione del Consiglio della Federazione sulla destituzione del Presidente devono essere adottate con il voto di due terzi dei componenti di ognuna delle due camere, previa iniziativa di almeno un terzo dei deputati della Duma di Stato e con il parere di una commissione speciale istituita dalla Duma di Stato.

3. La decisione del Consiglio della Federazione sulla destituzione dalla carica del Presidente della Federazione Russa deve essere adottata entro tre mesi dalla formulazione dell'accusa fatta dalla Duma di Stato nei confronti del Presidente.
Se entro questo termine il Consiglio della Federazione non prende nessuna decisione, l'accusa contro il Presidente e' considerata respinta.


Capo V


Indice Costituzione


Home - Mappa

www.dirittorusso.it a cura di Corrado Damiano