Diritto Russo Home > Indice leggi federali tradotte > LF n.127-2018

Data traduzione: 2-7-2018


FEDERAZIONE RUSSA

LEGGE FEDERALE

MISURE DI REAZIONE (OPPOSIZIONE) CONTRO GLI ATTI OSTILI DEGLI STATI UNITI D'AMERICA E DI ALTRI STATI ESTERI

Approvata dalla Duma di Stato il 22 maggio 2018

Approvata dal Consiglio della Federazione il 30 maggio 2018


Articolo 1. Fini e ambito di applicazione della presente legge federale

1. Il fine della presente legge federale e' la difesa degli interessi e della sicurezza della Federazione Russa, della sua sovranita' e della sua integrita' territoriale, dei diritti e delle liberta' dei cittadini della Federazione Russa contro gli atti ostili degli Stati Uniti d'America e di altri Stati esteri, inclusi quelli che si manifestano con l'introduzione di sanzioni politiche o economiche nei confronti della Federazione Russa, di cittadini della Federazione Russa o di persone giuridiche russe, nonche' con il compimento di altri atti che costituiscano una minaccia per l'integrita' della Federazione Russa oppure miranti alla destabilizzazione economica e politica della Federazione Russa.

2. Le misure di reazione (opposizione), che perseguono il fine indicato dal punto 1 del presente articolo (nel seguito: misure di reazione (opposizione)), possono essere adottate nei confronti degli Stati Uniti d'America e di altri Stati esteri (nel seguito: Stati esteri ostili) che abbiano compiuto atti ostili contro la Russia, contro cittadini della Federazione Russa o contro persone giuridiche russe, nonche' nei confronti di organizzazioni soggette alla giurisdizione di Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate, e nei confronti di pubblici ufficiali e di cittadini degli Stati esteri ostili, qualora tali organizzazioni, pubblici ufficiali e cittadini abbiano preso parte al compimento di atti ostili contro la Federazione Russa.

3. Le misure di reazione (opposizione) vengono adottate indipendentemente da altre misure finalizzate all'eliminazione o alla riduzione della minaccia agli interessi e alla sicurezza della Federazione Russa, alla sua sovranita' e integrita' territoriale e della minaccia di violazione dei diritti e delle liberta' dei cittadini della Federazione Russa.

4. L'attuazione delle misure di reazione (opposizione) e' obbligatoria per gli organi statali, per gli organi dell'autogoverno locale, nonche' per i cittadini della Federazione Russa e per le persone giuridiche russe soggette alla giurisdizione della Federazione Russa.


Articolo 2. Misure di reazione (opposizione)

Possono essere adottati, in qualita' di misure di reazione (opposizione):

1) la cessazione o sospensione della cooperazione internazionale della Federazione Russa e di persone giuridiche russe con gli Stati esteri ostili e con le organizzazioni soggette alla giurisdizione degli Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate, negli ambiti stabiliti dal Presidente della Federazione Russa;

2) il divieto o la limitazione all'importazione nel territorio della Federazione Russa di beni e (o) materie prime aventi origine in Stati esteri ostili oppure prodotti da organizzazioni soggette alla giurisdizione degli Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate. L'elenco di tali beni e materie prime e' definito dal Governo della Federazione Russa;

3) il divieto o la limitazione all'esportazione dal territorio della Federazione Russa di beni e (o) materie prime da parte di organizzazioni soggette alla giurisdizione di Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate, e da parte di cittadini di Stati esteri ostili. L'elenco di tali beni e (o) materie prime e' definito dal Governo della Federazione Russa;

4) il divieto o la limitazione, nel territorio della Federazione Russa, all'esecuzione dei lavori e alla prestazione dei servizi per il soddisfacimento delle esigenze statali e municipali, nonche' delle esigenze di particolari tipi di persone giuridiche, indicati nell'articolo 1, parte 2, della legge federale n.223 del 18 luglio 2011, su "Acquisti di merci, lavori e servizi effettuati da determinate persone giuridiche", da parte di organizzazioni soggette alla giurisdizione di Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate. L'elenco di tali lavori e servizi e' definito dal Governo della Federazione Russa;

5) il divieto o la limitazione, per le organizzazioni soggette alla giurisdizione di Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate, nonche' per i cittadini di Stati esteri ostili, di partecipare alla privatizzazione di beni statali o municipali, nonche' all'esecuzione di lavori e alla prestazione di servizi per organizzare, a nome della Federazione Russa, la vendita di beni federali e (o) lo svolgimento delle funzioni di venditore di beni federali.

6) altre misure stabilite dal Presidente della Federazione Russa.


Articolo 3. Regole per l'adozione delle misure di reazione

1. Le misure di reazione (opposizione) vengono adottate dal Governo della Federazione Russa, previa decisione del Presidente della Federazione Russa.

2. Le misure di reazione (opposizione) possono essere revocate dal Governo della Federazione Russa, previa decisione del Presidente della Federazione Russa, qualora vengano meno le circostanze che ne hanno giustificato l'adozione.

3. Il Presidente della Federazione Russa puo' decidere l'adozione o l'annullamento delle misure di reazione, su proposta del Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa.


Articolo 4. Casi particolari di applicazione della presente legge federale

1. In caso di adozione, da parte di Stati esteri ostili, del trattamento nazionale, previsto da trattati internazionali, nei confronti di beni aventi origine nella Federazione Russa, di lavori eseguiti da persone russe, di servizi prestati da persone russe e (o) di revoca di tale trattamento, il Presidente della Federazione Russa puo' decidere l'adozione, da parte della Federazione Russa, del trattamento nazionale nei confronti dei beni aventi origine negli Stati esteri ostili, dei lavori eseguiti da parte di organizzazioni soggette alla giurisdizione degli Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate, e da parte di cittadini di Stati esteri ostili, e dei servizi prestati da organizzazioni soggette alla giurisdizione degli Stati esteri ostili, da questi direttamente o indirettamente controllate, o a questi affiliate, e da cittadini di Stati esteri ostili, e (o) la revoca di tale trattamento.

2. Le misure di reazione (opposizione), previste dall'articolo 2, punto 2, della presente legge federale, non si applicano nei confronti di beni di vitale importanza, qualora non se ne producano di analoghi nella Federazione Russa.

3. Le misure di reazione (opposizione), previste dall'articolo 2, punto 2, della presente legge federale, non si applicano nei confronti dei beni, introdotti nel territorio della Federazione Russa da cittadini della Federazione Russa, da cittadini stranieri e da apolidi, per uso personale.


Articolo 5. Entrata in vigore della presente legge federale

La presente legge federale entra in vigore dal giorno della sua pubblicazione ufficiale.


Il Presidente della Federazione Russa V.Putin

Mosca, Cremlino
4 giugno 2018
N.127-LF


Indice leggi federali tradotte


Elenco leggi federali


Home - Mappa


www.dirittorusso.it a cura di Corrado Damiano

posta@dirittorusso.it