Diritto Russo Home > Indice articoli di codice tradotti > Codice penale FR - Capo 24
CODICE PENALE DELLA FEDERAZIONE RUSSA

PARTE SPECIALE

SEZIONE IX - REATI CONTRO LA SICUREZZA PUBBLICA E L'ORDINE PUBBLICO

CAPO 24 - REATI CONTRO LA SICUREZZA PUBBLICA


(...........................)
Articolo 210. Societa' criminale (organizzazione criminale), organizzazione e partecipazione

1. La costituzione di una societa' criminale (organizzazione criminale) finalizzata al compimento congiunto di uno o piu' reati gravi o gravissimi, oppure la direzione di tale societa' (organizzazione) o di strutture che ne fanno parte e il coordinamento delle attivita' criminose, la creazione di stabili collegamenti fra diversi gruppi organizzati che operano autonomamente, l'elaborazione di piani e la creazione delle condizioni per il compimento di reati da parte di tali gruppi o la divisione della sfera di influenza criminale e dei profitti criminosi di tali gruppi, compiute da una persona che si avvale della propria influenza sui membri dei gruppi organizzati, nonche' la partecipazione alle riunioni degli organizzatori, dei dirigenti (capi) o di altri rappresentanti di gruppi organizzati finalizzate al compimento di almeno uno dei suddetti reati,

sono punite con la reclusione per un periodo da dodici a venti anni con - eventualmente - una multa fino a un milione di rubli o pari allo stipendio - o ad altro reddito - del condannato relativo a un periodo fino a cinque anni e con la restrizione della liberta' per un periodo da uno a due anni.

2. La partecipazione a una societa' criminale (organizzazione criminale)

e' punita con la reclusione per un periodo da cinque a dieci anni con - eventualmente - una multa fino a cinquecentomila rubli o pari allo stipendio - o ad altro reddito - del condannato relativo a un periodo fino a tre anni e con la restrizione della liberta' per un periodo fino a un anno.

3. Gli atti previsti dalle parti prima e seconda del presente articolo, compiuti da una persona che si avvale della sua condizione di servizio,

sono puniti con la reclusione per un periodo da quindici a venti anni con - eventualmente - una multa fino a un milione di rubli o pari allo stipendio - o ad altro reddito - del condannato relativo a un periodo fino a cinque anni e con la restrizione della liberta' per un periodo da uno a due anni.

4. Gli atti previsti dalla parte prima del presente articolo, compiuti da una persona che occupa un ruolo elevato nella gerarchia criminale,

sono puniti con la reclusione da quindici a venti anni o con l'ergastolo.

Nota. La persona, che volontariamente cessa di partecipare a una societa' criminale (organizzazione criminale) o a una struttura che ne fa parte, oppure alle riunioni degli organizzatori, dei dirigenti (capi) o degli altri rappresentanti dei gruppi organizzati e collabora attivamente alla scoperta e alla prevenzione di questi reati, e' esente da responsabilita' penale, se nelle sue azioni non si concretizzano gli estremi di un altro reato.


(...........................)
Articolo 213. Teppismo

1. Il teppismo, cioe' l'incivile violazione dell'ordine pubblico che manifesta un evidente disprezzo nei confronti della societa', praticato:

a) con l'impiego di armi o di oggetti usati come armi;

b) per motivi di odio o di avversione politica, ideologica, razziale, nazionalistica o religiosa oppure per motivi di odio o di avversione nei confronti di un determinato gruppo sociale,

e' punito con una multa da trecentomila a cinquecentomila rubli o pari allo stipendio - o ad altro reddito - del condannato relativo a un periodo da due a tre anni, oppure con i lavori obbligati per un periodo fino a quattrocentottanta ore, oppure con i lavori correzionali per un periodo da un anno a due anni, oppure con i lavori forzati per un periodo fino a cinque anni, oppure con la reclusione per il medesimo periodo.

2. Lo stesso atto, compiuto da un gruppo di persone in base a un accordo preventivo, oppure da un gruppo organizzato, oppure accompagnato da resistenza nei confronti di un rappresentante dell'autorita' o di altra persona che svolga funzioni relative alla tutela dell'ordine pubblico o che si occupi della repressione delle violazioni dell'ordine pubblico,

e' punito con una multa da cinquecentomila a un milione di rubli o pari allo stipendio - o ad altro reddito - del condannato relativo a un periodo da tre a quattro anni, oppure con i lavori forzati per un periodo fino a cinque anni, oppure con la reclusione fino a sette anni.


(...........................)
Articolo 227. Pirateria

1. L'attacco a una nave marittima o fluviale compiuto per impossessarsi dei beni altrui facendo ricorso alla violenza o alla minaccia di violenza

e' punito con la reclusione da cinque a dieci anni.

2. Lo stesso atto, compiuto con l'impiego di armi o di oggetti usati come armi,

e' punito con la reclusione da otto a dieci anni e - eventualmente - con una multa fino a cinquecentomila rubli o pari allo stipendio - o ad altro reddito - del condannato relativo a un periodo fino a tre anni.

3. Gli atti previsti dalle parti prima e seconda del presente articolo, se compiuti da un gruppo organizzato o se hanno provocato colposamente la morte di una persona o altre gravi conseguenze,

sono puniti con la reclusione da dieci a quindici anni e - eventualmente - con una multa fino a cinquecentomila rubli o pari allo stipendio - o ad altro reddito - del condannato relativo a un periodo fino a tre anni.


Indice articoli di codice


Home - Mappa

www.dirittorusso.it a cura di Corrado Damiano